image

Con Maurizio Telli e le canzoni di Massimo Bubola e altri concerti di dicembre

Nello Acustic Club 2016

Quarta Edizione – Ristorante Pizzeria Tiraboschi

Via Giana II Sergnano (CR)

Mercoledì 14 dicembre ore 21.30

Gio Bressanelli in concerto

insieme allo scrittore Maurizio Telli

presentano.

Un ombrello d’eternità: la poesia cantata in musica di Massimo Bubola

(ingresso libero)

Una vera e proprio folgorazione fu per il casalbuttanese Maurizio Telli ascoltare dal vivo Massimo Bubola a Carrara nel 2002 durante una manifestazione in memoria di Fabrizio De Andrè : perchè le esecuzioni di brani storici quali “Se ti tagliassero a pezzetti” o “Volta la carta” fecero capire come e quanto il contributo di Massimo Bubola fosse stato decisivo nella loro realizzazione . Da qui l’avvio di un percorso di studio ora condensato nelle pagine di “Un ombrello d’eternità: la poesia cantata in musica di Massimo Bubola”(Marco Serra Tarantola editore), un approfondito percorso tematico sulla produzione del songwriter veronese, da cui emerge non solo perché egli rappresenti un autore di culto nel panorama italiano, ma possa vantare anche un’attività letteraria ragguardevole. Massimo Bubola trasfonde nei suoi brani la potenza del linguaggio del rock-folk, senza rinunciare ad una scrittura che si abbevera oltre che alla poetica contemporanea, anche a quella classica, alle tradizioni popolari e contadine e a una acuta sensibilità civile. E’ quella particolare “letteratura” che la critica definisce “rock d’autore”, di cui Massimo Bubola è uno degli esponenti più rappresentativi in Italia. Al di là dei due album scritti a quattro mani con il cantautore genovese, “Rimini” e “L’indiano”, l’artista delle “terre basse venete” sviluppa un percorso personale unico che lo porta a sviluppare un’epica musicale di ritratti di figure storiche come Garibaldi, Tina Modotti, Dino Campana, Anna Frank, o citando Dostoevskij, o eroi virgiliani come Eurialo e Niso (che dall’Eneide diventano eroi della Resistenza), senza poi dimenticare il Pasolini di “Una storia sbagliata”, altro momento di collaborazione con De Andrè insieme con “Don Raffaè”(con musica di Mauro Pagani). Innumerevoli inoltre i brani scritti per altri artisti fra cui spicca “Il cielo d’Irlanda” portato al successo da Fiorella Mannoia; infine la produzione riguardante la Grande Guerra a cui Massimo Bubola, testimone indiretto attraverso l’esperienza vissuta in prima persona dal nonno, ha dedicato ben tre memorabili dischi.

Maurizio Telli con l’accompagnamento acustico e la voce dell’affermato musicista Gio Bressanelli ci condurrà in un viaggio affascinante alla scoperta delle ballate di uno dei più importanti cantautori italiani; spazio anche ad alcuni brani tratti dall’ultimo album realizzato dal musicista cremasco Gio Bressanelli :” Il tempo che ci vuole”.

Così, all’insegna della grande canzone d’autore e della scrittura letteraria, si chiude mercoledì 14 dicembre il Festival del Nello Acustic Club, giunto ormai alla quarta edizione con livelli ragguardevoli di partecipazione di pubblico e di qualità artistica.

Gio sarà in concerto anche il 10 alle ore 21.00
presso l’Auditirium Benefattori Cremaschi con Pierpaolo VIGOLINI
e I GIORNI CANTATI, nell’ambito della rassegna promossa dall’Auser Cremonese a favore delle popolazioni terremotate del centro Italia.
E parteciperà, con alcune canzoni giovedì 15, alla sfilata di moda organizzata dallo stilista Andrea Tosetti con Vera Doldi, nella bellissima sala Pietro Da Cemmo presso il centro culturale S.Agostino di Crema.

image

Gli appuntamenti di novembre

Novembre è il mese del Nello Acoustic Club, che ritorna dal 10 per sei giovedì sera fino al 15 dicembre, di grande musica , come sempre nella pizzeria di Nello Tiraboschi a Sergnano. Siamo alla quarta edizione è ancora sono onorato di curare la direzione artistica.
Troverò comunque il tempo per quattro concerti miei.

image

Dal 4 al 10 ottobre PolentAnffas 2016

Tornano puntuali, con l’arrivo dell’autunno le serate di PolentAnffas.
La grande festa ( più di 5000 presenze in otto sere )a base di polenta e tanti piatti tradizionali a favore dell’Anffas Onlus di Crema, è giunta quest’anno alla settima edizione
E tornano anche gli appuntamenti musicali che caratterizzano il dopo cena, come sempre organizzati dal Canto del Cucù .
Io avrò l’onore di suonare la sera del 7 a partire dalle 22.00.
Sarà un concerto particolare in cui ci sarà molto spazio per il repertorio di Francesco Guccini.
Tutto nasce da un’idea di Pierpaolo Vigolini , fine pianista e profondo conoscitore del cantautore tosco/Emiliano.
Io e Paolo Simonetti ( batteria ) ci siamo lasciati, con grande piacere, coinvolgere in questa intrigante avventura musicale.
Ci sarà spazio anche per qualche mia canzone e anche brani di altri cantautori italiani.
Se si intende cenare è bene prenotare al numero riportato sul volantino.

image

I miei CD

Ecco come fare per entrare in possesso dei miei CD.
Il ricavato delle vendite è destinato all’associazione Il Canto del Cucù che si occupa di rubare alla morte una goccia di splendore attraverso la musica.
L’associazione Il Canto Del Cucù che ha prodotto il CD non dispone di un distributore ufficiale.

I miei CD si possono trovare esclusivamente ai concerti oppure si possono ricevere per posta direttamente a casa.

Manda una e-mail all’indirizzo info@giobressanelli.it con gli estremi di un avvenuto bonifico dell’importo di 15,00 €, spese di spedizione incluse, per ciascun album a favore di:
Associazione Il Canto del Cucù – Crema
Iban IT57E0760111400000090815648
Causale: contributo iniziativa CD

image

Sabato 10 settembre si canta De André a Casaletto Vaprio

Sabato 10 settembre ore 21.00 in piazza Marconi ( nella VECCHIA CHIESA in caso di maltempo )
Sono solo gocce, quando servirebbero secchi d’acqua.
Cantare è l’ultimo grido di libertà.
Le canzoni sono parte della coscienza ed entrano a far parte del patrimonio culturale di un popolo.
Ansia per una giustizia sociale che ancora non esiste e l’illusione di poter partecipare ad un cambiamento del mondo.”
Iniziava su di un cartello ( forse era giallo con una scritta nera ) con queste parole la mostra che Genova, tempo fa , aveva dedicato a Fabrizio De Andrè.
Il concerto che gli dedichiamo non vuole essere la celebrazione di una morte, di un’ assenza ma al contrario il viaggio di ritorno di un boomerang che dopo aver toccato i luoghi del dolore ci ritorna in mano con una forza inaspettata e piena di nuove provocazioni.
Le canzoni di Fabrizio sono una costante provocazione di vita e i suoi personaggi una fabbrica a ciclo continuo di emozioni, è facile lasciarci affascinare dalle loro storie, un pò più difficile chiudere l’ombrello e farci inzuppare dalle secchiate di coscienza che ci riversano addosso.
Grazie Fabrizio per i tuoi temporali.
A condividere la gioia e la responsabilità con me ci saranno sul palco : Mattia Manzoni – fisarmonica e basso
Jolly Teo Livraga – violino e Irene Bressanelli Sax e voce.
Il concerto in caso di maltempo si svolgerà nella vicina CHIESA VECCHIA

image

Altre date per il Neverendig tour

” Il tempo che ci vuole “.
Si aggiungono tre nuove date al tour di presentazione del nuovo CD.
Saremo ospiti, martedì 30 agosto alle 21.30,dello spazio dibattiti allestito all’interno della Festa Centrale dell’Unitá a Crema in località Ombrianello.
Prima però una fuga in Romagna, martedì 23 ore 21.00, sarò in concerto con Mattia Manzoni a Masrola di Borghi nella valle dell’Uso in provincia di Rimini per “Tradizioni contemporanee”.
Il 24 settembre saremo ospiti in quel di Acquanegra Cremonese, a presto ulteriori dettagli.
Io ci sarò con la mia chitarra a far compagnia a Consuelo e alle altre canzoni.

image

Estate 2016 IL TOUR ( il tempo che ci vuole e altre storie)

10 giugno ore 21.00 CREMARENA ospite dei 3AQ per ETIOPIA E OLTRE
11 giugno ore 21.00 Casaletto Vaprio CR in piazza TUTTOFABRIZIO
13 giugno ore 21.00 Lombardia TV
18 giugno ore 21.00 Valbondione BG sala polivalente
24 giugno ore 21.00 Pessina Cremo.CR in trio con Vigolini e Simonetti
26 giugno ore 21.00 Sergnano oratorio con la BAND e Leslie Abbadini
03 luglio ore 15.00 Offanengo ” La pensierosa in concerto”
con Alberto Caltanella
08 luglio ore 21.15 Bagnolo CR in piazza con la BAND
09 luglio ore 21.15 Mozzate CO festa del volontariato TUTTOFABRIZIO
10 luglio ore 19.30 Ricengo CR oratorio CUCÙ DAY
16 luglio ore 21.15 Madignano CR oratorio con la BAND
17 luglio ore 15.00 Pusiano CO BUSCADERO DAY
24 luglio ore 21.15 Montodine in piazza con la BAND
30 luglio ore 21.00 Sesto Calende VA -Salotto Cantautori/notte bianca-
06 agosto ore 21.15 Izano CR in piazza con la BAND
13 agosto ore 21.15 Casale Cremasco CR “notte in cascina”
04 sett. ore 15.00 MILLEANNIALMONDO Legnano VA nel castello
Giornata omaggio a F.De André con artisti vari da tutt’Italia
17 sett. ore 21.00 Sissa PR festa de L’Anello Mancante
09 ottore ore 21.00 Perugia Ostello Marcia della Pace Perugia-Assisi
23 otto. ote 15.00 Monte Cremasco in piazza con il GSCP.

Casaletto Vaprio concerto rinviato

Il concerto “TUTTO FABRIZIO” previsto per questa sera ( sabato 14 maggio 2016 ) nella piazza di Casaletto Vaprio è stato annullato e rinviato a SABATO 11 GIUGNO, causa incerte condizioni meteo.
Dunque l’appuntamento con le magiche canzoni del FABER è solo posticipato di qualche giorno, confidando in una serata che anche dal punto di vista ambientale sia da degna cornice.

image

Si torna a cantare De André

Sabato 14 Maggio ore 21.00
Piazza Marconi Casaletto Vaprio ( CR)
“Col timore di far troppo forte” (da La Buona Novella )
e prendendosi una piccola pausa dal tour di presentazione del suo ultimo CD Il tempo che ci vuole.
Sarà questo l’approccio che caratterizzerà l’omaggio a Fabrizio De André da parte del cantautore cremasco Gio Bressanelli, che, con il rispetto che è dovuto nell’eseguire alcune tra le pagine più significative della discografia de Andreiana, non mancherà di proporsi in maniera originale e personale.

In quarant’anni anni di carriera De André ha inciso “solo” tredici long playing in studio, iniziando nel 1967 con Volume1 per finire con Anime Salve del 1996, con esclusione delle prime incisioni su 45 giri realizzate con la casa discografica Karim e pubblicate in un album senza il parere favorevole di Fabrizio, da cui sarà’ ripresa “La ballata del Michè’ del 1961 “è la prima canzone che ho scritto” dichiarerà il Faber, disconoscendo Nuvole Barocche pubblicata l’anno precedente.

Per questa serata almeno una canzone per ognuno dei tredici “dischi” registrati dal Maestro Genovese andrà a comporre una scaletta che porterà i presenti in un viaggio in compagnia degli “umili e degli straccioni” dentro storie di emarginazione di ribellione e di riscatto sociale.

Ad accompagnare Gio nella sua personale interpretazione saranno tre giovani maestri: Mattia Manzoni diplomato al conservatorio “L. Marenzio” di Brescia suonerà oltre al pianoforte, il basso elettrico e la Fisarmonica, Irene Bressanelli diplomata all’Istituto Superiore di Studi Musicali “F. Vittadini” di Pavia suonerà il Sax soprano e sarà la voce femminile ed infine Matteo Livraga laureato in Informatica musicale alla Statale di Milano, suonerà il violino così come fa da quando ha iniziato all’età di sei anni.