25 marzo La Buona Novella a Offanengo.

LA BUONA NOVELLA
di FABRIZIO DE ANDRÉ
Spettacolo integrale tra musica e letture di Gio Bressanelli e la sua band, con la partecipazione straordinaria del coro polifonico Collegialis Ecclesia” di Offanengo e di San Carlo in Crema.

25 marzo 2017,ore 21.00.
Sala polifunzionale Oratorio
Via Dante Alighieri 2 Offanengo CR

Gio Bressanelli e la sua band , con la straordinaria partecipazione del coro Collegialis Ecclesia, in un concerto/omaggio a Fabrizio De Andrè sui brani de “La buona novella”, presso il teatro polifunzionale dell’oratorio di Offanengo , in una suggestiva unione tra musica e letture.
Verrà riproposta integralmente con musiche e canti dal vivo , la rielaborazione de “La buona novella ”, uno dei quattro concept album, opere dalle storie unite da un’unica idea, scritti dal grande Faber.
Lo spettacolo si articola tra musiche e letture, tutte tratte ed ispirate all’opera musicale ed ai vangeli apocrifi, in particolare tratti dal Protovangelo di Giacomo e dal Vangelo arabo dell’infanzia, riadattate per l’esecuzione da Alice Campari, in una versione narrata.
De Andrè prese libera ispirazione dai Vangeli apocrifi, articolando, in una collezione di brani, la storia sino alla nascita e della morte di Gesù.
La narrazione della buona novella, in questo riadattamento, porta alla luce figure minori della Bibbia, sottolineando anche l’aspetto più umano e meno spirituale delle tradizionali figure bibliche.

Un versione che si avvarrà del contributo speciale del coro polifonico Collegialis Ecclesia .
Gio Bressanelli salirà sul palco con Paolo Simonetti alla batteria , Francesco Guerini alla chitarra elettrica, Marco Birghi al pianoforte e tastiere, Irene Bressanelli al sax soprano, al flauto e ai cori .
Per l’occasione sarà la poetessa Federica Longhi Pezzotti a interpretare le letture frutto del prezioso lavoro di studio sui Vangeli apocrifi di Alice Campari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + sei =