Sono più di trent’anni…

…che cerco con più o meno fortuna, di cantare in pubblico.
Nelle prime apparizioni dove proponevo “le mie canzoni”, ci si arrabattava nell’organizzazione: volantini, passa parola, impianti audio che il più delle volte non funzionavano ……
Ricordo un epico concerto a Rovereto, non quello in provincia di Trento ma quello vicino a Credera (CR): reverbero a molla, occhio di bue, otto microfoni (“Così si fa scena!” ripeteva il fonico) e io, da solo su un carro agricolo a cantare cose completamente sconosciute a chi era venuto ad ascoltare.… oppure a …Pavone Mella (BS), Festa dell’Unità, mega palco, mega luci, mega impianto, e il nostro pubblico: solo tre anziani, che dopo tre brani capiscono che non suoniamo il liscio e se ne vanno pure loro.
In questi anni in molti si sono avvicendati nel non facile compito di accompagnarmi, cercando di vestire, con i loro strumenti, le canzoni che nel frattempo continuavo a scrivere.
Era nata così la Gio Bressanelli Band: Roberto Paloschi chitarre, Gilberto Maccalli chitarra elettrica, Valeriano Lupo Stanghellini basso e mandolino, Marco Cremonesi basso, Gigi Pandini chitarre, Francesca Mancastroppa flauto, Franca Anelli voce, Fabrizio Cacopardo batteria, Carlo Bellani chitarre ( con lui registrai Quelli che non fanno testo e Millestorie ) Gigi Fusarpoli batteria, Federica Tosetti cori, Giuseppe Fusarpoli tastiere, Tarcy Bressanelli (mio fratello) tastiere, Gigi Cerioli sax … fino ad arrivare alla formazione con la quale dopo una decina d’anni di assenza sono tornato proponendo “La Buona Novella” di Fabrizio De Andrè.
Quella Band era formata da : Renzo Crispiatico al basso ( con il quale poi lavoreremo alla realizzazione de Il pane del giorno prima, registrato da Simone Stabilini ), Edo Stabilini alle chitarre, Luca Bresciani alle tastiere, Eleonora Panda Bonizzoni al flauto e da Ceci Bressanelli ai cori E poi ancora Mischa Bianchessi al contrabbasso e Matteo Livraga al violino , Irene Bressanelli sax e cori, Elisa Tagliati percussioni e cori.
Dalla realizzazione di Affetti Speciali fino ad oggi con il nuovo album Spetacol la band è composta da Mattia Manzoni che suona il basso, il piano, il sax, la fisarmonica, il mixer ecc., da Francesco Guerini che suona le chitarre, le copertine , le locandine, le idee… e per ultimo colui che con me ha condiviso gran parte del viaggio…in piedi per favore e chapeau per Paolo Simonetti tamburi, scatole, piatti, spazzole.
…e che grande il mio tempo che bella compagnia…